Archivio per la ‘Home Page’ Categoria:

Come d’incanto

La prima edizione di Come d’incanto nasce dall’idea di mostrare quelle che sono le nuove tendenze matrimoniali dell’anno 2019. Un evento che coinvolge la maggior parte delle figure professionali alle quali le coppie di futuri sposi affideranno il loro grande giorno. Un evento che permetta loro di conoscere tali figure e di prendere spunto per il loro matrimonio dalle idee che verranno proposte durante la serata. Come d’incanto, oltre ad essere un’opportunità per le future coppie è un modo per far avvicinare tutte quelle persone che, attirate dalla magia dei matrimoni, vogliano passare una serata all’insegna dell’eleganza, dell’ottima musica e del buon cibo in compagnia dei migliori professionisti del settore Wedding.
Potrete scoprire i bellissimi abiti da sposo e da cerimonia del negozio “Point shop”. Le modelle indosseranno eleganti abiti da sposa dell’atelier “Diadema spose” e con la collaborazione di “Spano Beauty”, verranno pettinate dall’esperta hairstylist Giovanna Busi di “Centro degradè Joelle” e truccate dalla famosa make up artist Valeria Boncoraglio. Valeria, inoltre, in questa occasione speciale, presenterà in anteprima il suo capolavoro, il libro “I racconti delle spose”.

Il salone di bellezza “Eb nails center” di Barbara Era renderà le ragazze ancora più raffinate, impreziosendo le loro mani con una particolare nail art. Le spose saranno circondate da bouquet e stupende composizioni floreali ideate dalla flower designer Stefania Cerri di “Ikebana, l’arte del fiore”. Potrete apprezzare i particolari abiti da cerimonia del talentuoso stilista Francesco Peana e ammirare i gioielli Di “Yagodesign” dell’orefice Marco Currò, artigiano per eccellenza. Ad attendervi l’ottimo cibo del ristorante Villa Loreto e i deliziosi Dolci di “Steffy”. Il tutto sarà accompagnato dalle meravigliose note della musica di Dario e Riccardo Pinna che vi faranno immergere in un mondo magico creato dalla Wedding planner e designer Maria Antonietta Manca. Ad accogliervi la signora della fotografia in Sardegna, Vittoria Urgeghe, che con la sua maestria immortalerà i momenti più emozionanti dell’evento. Ad Andrea Tedde, videomaker professionista, il compito di riprendere questa serata da sogno.
Infine, una brochure creata da Alessandro Adamo di “Idea Grafica”, che racchiude tutte le informazioni dei professionisti partecipanti all’evento, vi saluterà con l’augurio di rincontrarci il prossimo anno.
L’evento si terrà Domenica 11 Novembre presso il negozio Point Shop di Via XX Settembre n. 10, angolo via Sassari, ad Alghero.

E tutto avverrà … come d’incanto.

Consigli in pillole di Bon Ton per gli invitati

Il Matrimonio ha delle regole da seguire, non solo per gli sposi ma anche per i loro invitati. Non dico che ogni persona debba conoscere tutte le regole del Galateo ma ci sono degli errori molto comuni che fanno gli invitati che si possono facilmente evitare.

Le partecipazioni
Quando ricevete una partecipazione di nozze dovete far attenzione a chi è rivolta. Se nella busta c’è scritto “Famiglia Lombardi”, allora gli invitati al Matrimonio saranno tutti i componenti del nucleo famigliare, se, invece, c’è scritto “ Gentilissimi Andrea e Lucia Lombardi” l’invito è mirato solo a loro e i bambini restano a casa. Importante, poi, è rispettare la scadenza per dare la conferma della vostra presenza al ricevimento, non aspettate l’ultima settimana prima delle nozze, non aspettate che gli sposi stessi vi debbano chiamare più volte per sapere se parteciperete al loro Matrimonio, oltre ad essere una cosa imbarazzante, che fa spazientire gli sposi, è una questione di rispetto nei loro confronti.

L’outfit
Appena ricevuta la partecipazione la domanda che viene sempre in mente è “come mi vesto?”
Partiamo dai colori: sono esclusi il bianco e tutte le sue sfumature, il bianco è solo per la sposa, il nero va bene se accostato ad altri colori, no total black, il viola perché la coppia potrebbe essere scaramantica e il rosso fuoco, colore troppo sgargiante che potrebbe spostare l’attenzione su di voi e oscurare la sposa. Non usate colori troppo accesi e dosate le fantasie floreali.
Evitate look troppo sexy, si al tacco, una bella scarpa gioiello e un décolleté sono molto chic, no a tacchi molto alti e scomodi e con plateau esagerati. Scegliete con cura gli accessori, optate per un make up fresco e un’acconciatura morbida e delicata. I vestiti lunghi vengono usati per cerimonie serali, il cappello per cerimonie mattutine solo se lo porta la mamma della sposa. Inoltre se il ricevimento è al chiuso toglierete il cappello, se è all’aperto continuerete ad indossarlo. Il Galateo dice poi che bisognerebbe sempre indossare le calze, ma il mio consiglio è quello di non indossarle se fa molto caldo e se avete scelto un sandalo aperto.
Per concludere, quando andate a fare shopping cercate di comprare in negozi che vi diano “l’esclusiva”. Ci sono alcuni negozi di abbigliamento che non vendono il capo che hai scelto per lo stesso Matrimonio ad un’altra invitata o viceversa, facendo cosi non incomberete nella paura di avere il vestito uguale a qualcun altro soprattutto se quel qualcun altro é la madre o la testimone degli sposi.

Foto di Vittoria Urgeghe

Per i maschietti, invece, la scelta dovrebbe ricadere sempre su un abito scuro, con camicia bianca a maniche lunghe, cravatta o papillon in tono e calze e scarpe scure. Si al tight se viene indossato dallo sposo e no allo smoking usato per i gala serali. Lo smoking si mette dopo le 21:00!
In chiesa, poi, ricordate di levare gli occhiali da sole e riporli nella custodia non in testa.

Foto di Vittoria Urgeghe

La cerimonia
Cercate sempre di arrivare in chiesa in anticipo e mai in ritardo, mai dopo l’arrivo della sposa. Una volta arrivati in chiesa non aspettate sul sagrato ma prendete posto, i parenti dello sposo nelle panche di destra i parenti della sposa nelle panche di sinistra. Molti vorranno aspettare la sposa fuori dalla chiesa, se la wedding planner vi invita ad entrare non ignoratela, è come se ve lo stesse chiedendo la sposa stessa, a nessuno piacerebbe fare la sua entrata con la chiesa semivuota. Cercate poi di limitare l’uso dello smarphone per non intralciare il lavoro del fotografo.

Foto di Vittoria Urgeghe

Il ricevimento
A tavola se siete seduti con persone che non conoscete evitate di fare commenti poco carini nei confronti di qualche invitato, chiacchierate, mangiate, divertitevi senza alzare troppo il gomito. Se avete qualche sorpresa in serbo per gli sposi concordatevi con la wedding planner , ma no a scherzi troppo pesanti. Non andate via prima del taglio della torta è una mancanza di rispetto e un segno di malaugurio verso gli sposi. E una volta deciso di congedarvi ringraziateli e salutate i loro genitori.

Il regalo
Non fate di testa vostra per il regalo di nozze, potrebbe non essere gradito. Sempre più spesso chi si sposa mette nelle partecipazioni anche il regalo che vorrebbe ricevere, per me cosa poco carina. Seguite comunque il volere degli sposi, se non trovate nessuna indicazione chiedete direttamente alla coppia cosa vorrebbe ricevere. Potete chiederlo anche ai loro genitori, avranno la risposta pronta.

Se l’articolo ti è piaciuto, leggi anche le 8 cose che i tuoi invitati non si scorderanno del tuo Matrimonio

Styled shoot Alghero

Il mare, la sabbia, gli alberi e noi due..soli.. mani nelle mani, occhi dentro gli occhi, per dirsi di si.
Si perché ti amo, si perché mi ami, si perché ti voglio, sempre, ovunque.. si perché sei tu…
Alghero di emozioni, di sole di sogni. I suoi luoghi incantati, incontaminati..naturali.
Il vento tra i capelli, luci di sorrisi, corpi che si sfiorano…
Delicatezza di anime

Photographer: Michele Simula Photography

Design: Maria Antonietta Manca Events

Flower designer: Ikebana l’arte del fiore di Stefania Cerri

Bridal gown: Dalida Sposa

Groom dress: Zanotti Stile

Make up: Valeria Boncoraglio

Hair stylist: Centro degradè Joelle di Giovanna Busi

Jewels: La corallina

Mi vuoi sposare? 5 tra le più belle proposte di matrimonio

San Valentino è alle porte e per le ragazze più romantiche quale miglior giorno per ricevere la proposta tanto attesa e desiderata? Il matrimonio insieme a tutta la sua organizzazione è ricco di momenti emozionanti e attimi di vita che si porteranno sempre con se, l’annuncio delle nozze ai propri genitori, parenti e amici, la scelta dell’abito, la consegna delle partecipazioni, la scelta delle fedi, dei regali e delle bomboniere. Ma il primo momento che fa da apri pista a tutte queste emozioni è quando ti troverai davanti al tuo compagno che inginocchiato di fronte a te ti chiederà di passare tutta la vita con lui con tre semplici parole “Mi vuoi sposare?”.
Di seguito cinque tra le più belle proposte di matrimonio.


La cena al lume di candela
La proposta di fronte a una romantica cena in un ristorante elegante e rinomato, accompagnata da una passeggiata su lungomare al chiaro di luna è un must delle proposte di Matrimonio. Tradizionale e classica rimane sempre una delle proposte più romantiche che ci sia.
Il regalo delle feste
Che ti aspetti sotto l’albero, accompagnata con un mazzo di rose rosse o dentro un uovo di cioccolato, la proposta di matrimonio come regalo del festeggiamento di un’altra festa è quella più usata. Allo scoccare della mezzanotte per un nuovo anno insieme da marito e moglie o per il tuo compleanno la proposta viene di solito fatta in pubblico, scelta dallo sposo che vuole condividere il proprio amore con la sua compagna e con le persone più care alla coppia.
Il viaggio inaspettato
Un week end romantico in una delle città più belle del mondo. Sullo sfondo Parigi, Venezia, New York e in primo piano solo voi due, come in un quadro. Tre giorni solo per voi, lontano da tutti, per vivere follemente il vostro amore.


Il Flash mob
Per chi ama i gesti plateali, il flash mob sarà una proposta di matrimonio indimenticabile che ti lascerà senza parole. Rimarrai sorpresa di fronte allo spettacolo organizzato dal tuoi lui e messo in scena con parenti e amici.

Il tuo nome ad una stella
Uno dei gesti che reputo più romantici, una passeggiata in spiaggia per assistere insieme ad un tramonto mozzafiato. Con l’arrivo della notte il tuo fidanzato, alzando gli occhi al cielo, ti indica una stella e ti chiede se sai come si chiama, e al tuo cenno pronunci il tuo nome per poi inginocchiarsi e chiederti di sposarlo.

Idee per un matrimonio tema birra

Organizzare un matrimonio a tema potrebbe essere in apparenza semplice ma richiede, invece, un’estrema attenzione al dettaglio. Ogni parte del matrimonio deve richiamare il tema scelto, dalle partecipazioni agli allestimenti decorativi, tutti i dettagli devono essere in armonia tra di loro. La parte più complicata è contestualizzare il tema all’interno di quella che é la sfera del matrimonio.
Ci sono tanti temi che si possono utilizzare per organizzare il proprio giorno, c’è il tema marino, invernale, romantico, floreale, ma questi temi sono molto vasti, la difficoltà avviene quando il tema si prospetta su qualcosa di specifico come un hobby, un gusto o una passione degli sposi.
Una mia coppia di sposi aveva la passione in comune per la birra. Ma come contestualizzare questa passione all’interno del loro matrimonio?

Foto Av_video emotions

Lo stile
Lo stile migliore per un matrimonio a tema birra è quello rustico, dove la palette di colori spazia dalle sfumature della terra alle varie tonalità del giallo sole.
Le partecipazioni
Semplici, create con una carta Kraft al tatto leggermente ruvida,come se fosse vissuta, racchiusa in una busta e cinta da un filo di spago grezzo.
I fiori
I girasoli, composizioni su botti rivestite di juta e raffia colorata danno il benvenuto agli invitati. Centrotavola che con lisianthus e gypsophila danno luce e creano un’atmosfera romantica e il bouquet impreziosito dalla presenza delle rose e delle margheritine camomilla rendono raggiante il volto della sposa.
Pensa anche che potresti inserire nelle tue composizioni il luppolo.

Foto di Av_video emotions

Foto di Av_video emotions

La Location
Dagli spazi aperti ricchi di verde con alberi da poter allestire e una sala con un camino e un arredamento che richiama le antiche case in campagna dove sono presenti oggetti di legno e strumenti di lavori antichi come un tavolo da falegname.
Il Tableau de Mariage
Per ogni tavolo il nome di una birra artigianale, unica e scelta dagli sposi, con attorno mazzi di girasoli in bottiglie di vetro.

foto di Av_video emotions

Mise an place
La tavola deve essere molto semplice con una tovaglia color écru abbinata al tovagliolo, riposto sul piatto con sopra il cadeau per i tuoi invitati: un’apribottiglia a forma di chiave. Il menù con lo stesso stile delle partecipazioni rappresenta il gioco paradiso inferno.

Foto di Av_video emotions

Foto di Av_video emotions

Gli allestimenti
Sui rami di un albero, più di cento bottiglie appese a testa in giù con ghirlande di gipsophila come se fosse la schiuma della birra che cade dall’alto. Il photo booth ripropone l’interno di un Pub, con lavagne appese alla parete e per la confettata i classici boccali in vetro creati appositamente per la birra.

Foto di Av_video emotions