La musica al mio matrimonio non può mancare

“La musica è un’arte che, organizzando suoni e rumori in un lasso di tempo, ha la capacità di creare sensazioni ed emozioni ad un individuo che la produce o che solamente l’ascolta. La musica a sua volta, sta alla base di molte arti come la danza, il canto e l’arte stessa per il semplice fatto che genera emozioni.” Penso che questa definizione possa bastare per farti capire l’importanza della musica all’interno del tuo giorno, perché contestualizzata in un evento come quello del matrimonio, ricco di emozioni vere, può creare atmosfere magiche e uniche. La presenza di questa stupefacente arte, infatti, assume una grande importanza in specifici momenti del matrimonio, dalla cerimonia al ricevimento.

Cerimonia

Che sia una cerimonia religiosa o simbolica la musica è di vitale importanza. Entrare in chiesa e percorrere la navata senza musica non è una vera entrata da sposa. Essa sancisce proprio questo momento, tutti gli invitati stanno aspettando l’entrata della sposa, la musica avverte che la sposa è arrivata, li avverte che sta per entrare e che l’attenzione deve essere posata su di lei. Parte la musica, “ schh la sposa è arrivata”. Durante la cerimonia, inoltre, essa scandisce i tempi ma soprattutto accompagna gli sposi nel momento della loro unione nel Matrimonio. Accompagna la loro voce nello scambio delle promesse e degli anelli, in un leggero sottofondo che da spazio alle loro emozioni.

Il mio consiglio è di scegliere per la cerimonia almeno il pianoforte e il violino, poi, se ci si vuole sbizzarrire un bel quartetto d’archi fa sempre la sua bella figura. Da non sottovalutare il dolce e soave suono dell’oboe, o della romantica melodia dell’arpa, per non parlare poi di una voce sicura e squillante di un meraviglioso soprano. E per i più audaci? perché no, un bel coro gospel.

Aperitivo Durante l’aperitivo, anche se i tuoi invitati stanno chiacchierando tra loro, un buon sottofondo musicale accompagna i loro discorsi creando maggior serenità ed empatia. L’importanza della presenza della musica è fondamentale ma ciò che ha uguale importanza è la giusta musica.

Voglio raccontarti quello che accadde al mio Matrimonio. Una volta terminata la cerimonia, molti degli invitati partirono direttamente per andare alla location che avrebbe ospitato il ricevimento. Arrivata al ristorante, mi resi conto che c’era troppo silenzio, avvisai che si erano dimenticati di mettere la musica. Sistemato il problema, scattata qualche foto con parenti e amici, partii con il mio sposo per dedicare un oretta al servizio fotografico. Qualche giorno dopo parlando con i miei amici, dissi che il ristorante si era dimenticato di mettere la musica (meno male me ne ero accorta), e loro risposero ridendo “si abbiano notato il bellissimo sottofondo musicale della radio”. Cosaaaaa!! Ebbene si ho fatto il momento dell’aperitivo con la musica della radio. Ora dopo un anno quando ci ripenso sorrido, ma credimi che il giorno dopo il Matrimonio, raccontando i momenti più salienti e più divertenti dell’evento, sarei voluta diventare invisibile. Questo per dirti che oltre all’importanza della presenza della musica sono importanti anche le tracce musicali che si scelgono, perché i vostri ospiti se le ricordano!!! 

Party

Per il party, quello che non può mancare è musica, musica, musica. Gli invitati vogliono ballare, e allora, si aprano le danze! Una scatenata band è quello che fa al caso vostro, che vi coinvolga e che crei quell’atmosfera di festa che un evento come il Matrimonio pretende. Altro momento che la musica sancisce è il primo ballo degli sposi. Uno dei momenti più romantici e coinvolgenti, dove ormai i formalismi sono passati, la tensione è stata scaricata, e voi vi state divertendo, uno nelle braccia dell’altro a ballare e cantare a squarcia gola la vostra canzone, la canzone del vostro amore…

E poi via con i festeggiamenti, balli di coppia, di gruppo, il gioca jouer o la bomba che non possono mai mancare a un matrimonio all’insegna del divertimento.

Poi un momento dopo alzi gli occhi e vedi tuo padre che ti prende per mano e inizia a ballare, e via alle piroette e un bel casquet che non guasta mai. Ridi, balli, e anche se sei stanca continui a ballare, balli con tutta la forza che hai meravigliandoti di quanta ne hai ancora dopo una giornata del genere, ma ancora più sorpresa di vedere tuo padre ballare per la prima volta.


Ultimo consiglio: cercate di prediligere sempre la musica dal vivo, è quella più vera ed emozionante. Sarà un giorno stupendo con o senza la musica della radio, lo sarà ugualmente. La musica fa parte della vita di ogni essere umano, e in un giorno cosi speciale non può assolutamente mancare.


Ph Av video emotions



4 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram

© 2020 by Maria Antonietta Manca Events

P.Iva 02429640903

Sigma snc di Soggiu e Manca

Proudly created with Wix.com